capodannopalermo.com - cenoni, feste, discoteche, hotel, agriturismi, tutto su come passare il capodanno a Palermo e provincia

in Manifestazioni

DETTAGLI

  • Indirizzo
    Palermo, PA
  • Data lunedì 25 dicembre 2017
  • Orario dalle 10.00

PROGRAMMA

UN PO’ DI STORIA

Il presepe in Sicilia ha una lunga storia legata alla ricca tradizione dell’arte e dell’artigianato locali del XV secolo.

Palermo l’arte presepiale si diffonde tra il ‘600 e il ‘700, in quest’arte si distinguono i cosiddetti Bambinai che operavano nella zona della chiesa di San Domenico.

Loro caposcuola fu Giulio Gaetano Zumbo del quale si può ammirare un presepe al Victoria and Albert Museum di Londra, altri nomi noti sono quelli di Anna Fortino e di Rosalia Novelli.

Tra gli artigiani più illustri oggi attivamente impegnati a Palermo va ricordata Angela Tripi. Creatrice di presepi da favola che viaggiano in tutto il mondo come messaggeri di arte e tradizioni, modella statuine artistiche in terracotta e stoffa che rappresentano una panoramica affascinante nel mondo dei costumi antichi.

 

Lista rappresentazioni Palermo:


Mostra 99 Presepi: Presso il centro interculturale “La Guilla” (via Sant’Agata alla Guilla 18, alle spalle della Cattedrale), troverete la mostra artistica “99 Presepi” dalla Sicilia e dal mondo.

In un allestimento suggestivo si articola un percorso di presepi realizzati a mano con elementi naturali o riciclati, alcuni sono in miniatura, realizzati dentro un guscio di noce o un carretto siciliano. Accanto alla tradizione locale ci saranno anche pezzi provenienti da Messico, Perù, Paraguay e Africa e presepi a tema.

 

“Presepe incantato”– All’interno della Cappella Palatina (Palazzo dei Normanni), è allestita la mostra “Presepe incantato” dell’artista siciliano Pippo Madè.

 

Presepio della cattedrale – Presso la nostra bella Cattedrale, potrete ammirare il presepe composto da una ventina di personaggi in terracotta realizzati secondo le tecniche del Matera. Ambientato sullo sfondo dell’arco di Costantino, ha la particolarità dei costumi pregiati, che ricordano abiti arabi.

Il Bambinello, adagiato appena fuori dell’arco a simboleggiare il contrasto tra la fastosità dell’opera realizzata dall’uomo e l’umiltà e la semplicità della nascita di Gesù.

 

Presepio di Matera – Presso il Museo Etnografico Pitrè, verrà allestita la collezione dei presepi di terracotta del plasticatore trapanese Giovanni Matera. Circa 350 figure di legno, tela e colla alte dai 7 ai 16 cm. Troverete esposti, anche tre piccoli Presepi di fine ‘800.



Presepio di San Giuseppe – All’interno della chiesa di San Giuseppe dei Teatini (corso Vittorio Emanuele), il presepe che verrà sistemato nella cripta, sarà realizzato con pupi del Settecento.



Presepio alla Torre – Una mostra dal titolo “I presepi della Torre”, sarà allestita presso la alla Torre di San Nicolò (piazza Ballarò).



Presepio generico– Alla chiesa di San Francesco Saverio all’Albergheria, un presepe tradizionale verrà sistemato su un altare laterale, composto da nove piccoli quadri, ciascuno dei quali raffigura un elemento della Natività.



Presepi dal mondo – Presso l’Istituto San Giuseppe di Corso Tukory, potrete ammirare “Presepi dal mondo”, 170 presepi dai 4 continenti.



Presepio Mediterraneo– Alla chiesa di San Francesco d’Assisi, ci sarà un presepe allestito nella cappella di San Giuseppe da Cupertino, dove le statuine alte 85 centimetri sono immerse in un’ambientazione mediterranea.



Presepio di San Francesco d’Assisi– Nella parrocchia di Maria Santissima del Carmelo è invece allestito un presepe animato e nella chiesa dei Cappuccini un presepe francescano che rievoca l’origine dello stesso presepe, nato secondo la tradizione da Francesco d’Assisi il 25 dicembre del 1223.

 

Termini Imerese

dal 18 dicembre 2017 al 8 gennaio 2017

Presepe vivente

 

 

back to top